L'Anusara Sadhana: l'arte della narrazione

Come raccontare una storia con sicurezza

Scritto da Gianni Chávez

Come insegnanti di Anusara Yoga, abbiamo il privilegio di guidare gli studenti in un viaggio alla scoperta di sé e alla trasformazione attraverso la pratica dello yoga. Uno strumento e un'abilità potenti che apprendiamo e sviluppiamo durante i nostri corsi di formazione di 200 e 300 ore sono: L'arte di insegnare con un tema, uno dei "tratti distintivi" unici di Anusara. Questa capacità ci consente come insegnanti non solo di offrire una lezione di yoga, ma una profonda esperienza di yoga. 

Da bambino ero completamente affascinato da storie di ogni tipo: racconti, favole, miti: tutti mi invitavano a regni di magia e meraviglia. Attraverso queste storie ho scoperto la bellezza del mistero e la ricchezza dell'esperienza umana. Non erano solo storie; erano finestre sull'essenza stessa di ciò che significa essere umani.

“Insegnare con un tema” occupa un posto speciale nel mio cuore perché mi permette di infondere i miti e tutti i misteri della nostra esperienza umana nella narrazione. È un viaggio in cui possiamo fondere la magia dei racconti antichi con la profondità della nostra esperienza umana condivisa, tessendo un arazzo di meraviglia e intuizione che ci invita a riconoscere la nostra vera essenza in ogni lezione.

Quindi, cos’è la coscienza mitica?

La coscienza mitica si riferisce alla capacità innata umana di connettersi con simboli, temi e narrazioni archetipici che trascendono i confini culturali e risuonano con l’esperienza umana universale. Le storie mitiche hanno il potere di evocare emozioni profonde, stimolare l’immaginazione e risvegliare dentro di noi un senso di meraviglia e stupore. Attingendo a questo inconscio collettivo, possiamo creare un'esperienza profonda e trasformativa per i nostri studenti.

Il potere della narrazione nello Yoga:

La narrazione è parte integrante della tradizione yoga da migliaia di anni, con testi antichi come il Mahabharata, il Ramayana e il Vijnana Bhairava Tantra che fungono da depositari di saggezza senza tempo e insegnamenti spirituali. Nella moderna classe di yoga, la narrazione funge da potente strumento per trasmettere concetti e pratiche filosofiche astratte in modo riconoscibile e accessibile, aiutando gli studenti a connettersi più profondamente con gli insegnamenti e a integrarli nelle loro vite.

Il potere della tua storia

Riconoscere la mia storia è stato parte del mio lavoro interiore. Grazie a questa pratica, ho potuto apprezzare non solo i miei momenti più luminosi, ma anche onorare i miei momenti più bui.

Ognuno di noi nasconde una storia potente. Questa esperienza di vita ci espone a innumerevoli situazioni in cui ci connettiamo con archetipi universali (per lo più inconsciamente e raramente consciamente).

È importante ricordare che tutti gli archetipi (personaggi) esistono potenzialmente dentro ognuno di noi e che ci sono alcuni archetipi a cui accediamo più facilmente.

La pratica non è solo riconoscere gli archetipi ma osservare le condizioni che si verificano affinché questi archetipi appaiano. È lì che risiedono il nettare e il potere della tua storia (apprendimento e insegnamento).

8 consigli pratici per creare e condividere una storia potente

  1. Intitola la tua storia: Sì, la tua storia merita un titolo! Questo funge da stella polare, mantenendoti concentrato e sulla buona strada per tutta la narrazione. Crea un titolo breve e ricco di parole chiave che funga da tabella di marcia per la tua avventura narrativa. Il titolo non ha bisogno di essere condiviso con i tuoi studenti, è per te e solo per te.
  2. Imposta la scena: Ogni grande storia ha bisogno di contesto. Dipingi un'immagine vivida che trasporta il tuo pubblico nel cuore dell'azione. Crea una narrazione che catturi l'essenza della storia scelta e coinvolga l'immaginazione dei tuoi studenti. Coinvolgi i loro sensi con metafore e dettagli sensoriali che evocano ricordi ed emozioni. Trai ispirazione dalla mitologia, dagli aneddoti personali o anche dagli eventi attuali per dare vita alla tua storia.
  3. Conosci i personaggi e cosa rappresentano: Ogni storia ha personaggi diversi, conoscili e ricorda bene cosa rappresentano per te. In genere, ogni storia avrà un protagonista, un antagonista e personaggi secondari. Il dilemma si verifica nella situazione in cui il protagonista e l'antagonista si incontrano, e spesso questi dilemmi vengono semplificati grazie all'aiuto o ai consigli che i comprimari offrono al protagonista.
  4. Intreccia il tema durante la lezione: Integra perfettamente il tuo tema in tutti gli aspetti della lezione, inclusa l'invocazione di apertura, la sequenza delle asana e la meditazione di chiusura. Usa lo storytelling come filo conduttore per intrecciare i diversi elementi della pratica e creare un'esperienza coesa e coinvolgente per i tuoi studenti.
  5. Introdurre il dilemma: Questo è il punto cruciale della tua storia, il momento della sfida e della trasformazione. Prepara il terreno per la crescita presentando un dilemma o un conflitto che mette alla prova il coraggio del tuo protagonista. È superando questa sfida che scoprono i propri punti di forza e le proprie capacità.
  6. Sfruttare le qualità del cuore: Il cuore è la chiave per affrontare le sfide della vita. Infondi nella tua storia qualità del cuore come compassione, coraggio e resilienza. Queste qualità fungono da semi di saggezza e diventano l'ancora che guida la tua narrazione durante la lezione. Usa una o un massimo di due Qualità del Cuore. Se ne usi due, ricorda di scegliere due qualità (Shiva e Shakti) che sono reciprocamente complementari o opposte complementari per creare contrasto.
    1. Per esempio:
      1. In omaggio: Fede e Devozione o Coraggio e Amore
      2. Al contrario: stabilità e libertà o dolcezza e impavidità.
  7. Concludi con un invito a imparare: Mentre la tua storia volge al termine, lascia al tuo pubblico un potente messaggio di ispirazione e intuizione. Anche se la tua storia può contenere verità universali, ogni ascoltatore vive il proprio viaggio unico. Usa le qualità del cuore come un invito a ricordare e celebrare il potenziale intrinseco in tutti noi.
  8. Incoraggiare la riflessione e l'integrazione: Incoraggiateli a coltivare consapevolezza e consapevolezza sia dentro che fuori dal tappeto e a integrare gli insegnamenti nella loro pratica quotidiana.

Guarda il prossimo video in cui Gianni condivide questi meravigliosi consigli per raccontare una storia potente (video in spagnolo). 

Preparati a lasciarti ispirare e impara alcune fantastiche tecniche di narrazione! 

Contatta Gianni a: 

www.giannichavez.com

Aggiungi Gianni su Facebook: Gianni Chávez FB 

Segui Gianni su Instagram: Gianni Chávez IG 

Iscriviti al canale YouTube di Gianni: Gianni ChávezYouTube


Ti piacerebbe collaborare con l'Anusara Sadhana?

Tag: , , , , , ,

errore: Il contenuto è protetto !!